Aumenta il valore delle auto, diminuisce il numero delle polizze assicurative

Aumenta il valore delle auto, diminuisce il numero delle polizze assicurative

10 luglio 2018 0 Di Automotive24

L’andamento delle tariffe ha influenzato dello 0,8% il costo medio dell’assicurazione auto, è quanto emerge dall’indagine di un noto portale di preventivi online che ha messo a confronto numero di auto vendute e immatricolate, tipologia e alimentazione con il prezzo medio delle polizze assicurative nei primo semestre 2018 rispetto al semestre precedente. Il risultato è che scende la richiesta di polizze per assicurare le auto nuove (una flessione non nuova, considerando che molte delle auto conteggiate dalle statistiche sono km zero immatricolate dalle concessionarie), ma diminuisce anche il numero di polizze attivate per l’acquisto della prima auto usata.

Rispetto al primo semestre 2017, secondo il report di Segugio.it diminuiscono le polizze per gli acquisti auto: cala leggermente la percentuale di polizze richieste per l’acquisto di auto nuove, che passa dall’8,1% al 7,9%. Il report denota un lieve calo anche per le polizze richieste all’acquisto di auto usate, che passa dal 16,5% al 16,2%. Meno auto ma più costose, almeno quelle che nuove assicurate nel semestre 2018 appena concluso. Il valore recupera la quota abbandonata nel 2013 risalendo a 24 mila 500 euro.

Ovviamente cresce anche il numero di auto più vecchie: le auto usate assicurate o per quelle interessate alla richiesta di preventivi superano la soglia dei 10 anni. Parallelamente aumentano le auto nuove ecologiche la cui percentuale sale al 14,4% (+1,1% rispetto al semestre precedente). Considerando l’intero parco auto, la crescita è comunque limitata allo 0,3% -. In forte crescita, a scapito delle auto nuove alimentate a gasolio, il numero di quelle alimentate a benzina: nel semestre corrente la percentuale è del 41,8% (+3,6% rispetto al semestre precedente)

Il best price RC rilevato a luglio 2018 si attesta sui 440 euro (+0.8% rispetto al semestre precedente). Negli ultimi mesi del semestre, secondo l’indagine, la crescita sembra essere più netta, raggiungendo i 455 euro a Giugno 2018. Rispetto alla Classe Bonus Malus e al numero di sinistri negli ultimi 5 anni, sono in aumento la percentuale di utenti nella prima classe di merito, che raggiunge il 62% (+2% rispetto al semestre precedente). Analogamente cresce la percentuale di utenti che non hanno commesso sinistri negli ultimi 5 anni: il dato passa dall’84,7% del primo semestre 2017 all’85,4% del semestre in corso. Riguardo alle polizze accessorie più richieste cresce la percentuale di utenti che sceglie di inserire in polizza la garanzia Incendio e Furto e altre garanzie accessorie. La percentuale registrata nel semestre corrente è del 23,3%. In particolare, sempre più utenti scelgono di includere le garanzie Kasko o Minikasko: il dato attuale è del 3,4% (+0,4% sul semestre precedente).